mercoledì 9 marzo 2016

Storie di Archivi

Magnificent Logo
____________________________________
UOMINI CHE FANNO LA STORIA  - (E GLI STORICI)

All'indirizzo dell' I.N.S.M.L.I. - qui sotto il link - si pubblicizza un importante appuntamento della prossima e - speriamo - imminente primavera. Presso  l'ex Ospedale San Luigi, in via Piave 21, sede delle Sezioni Riunite dell’Archivio di Stato di Torino, si inaugura la mostra "Storie di archivi, storie di uomini. L’Archivio di Stato di Torino tra guerra e Resistenza".


dal sito: 
"La mostra aperta fino al prossimo 2 giugno è dedicata a un periodo complesso e terribile per il nostro Paese, quello della seconda guerra mondiale, vissuto in qualità di testimoni e attori anche dagli uomini e dalle donne in servizio presso le Sezioni Riunite dell’Archivio di Stato di Torino, ubicate nell’ex Ospedale San Luigi.
Il materiale esposto comprende documenti, oggetti e fotografie meticolosamente raccolti e conservati in quegli anni, di cui racconta la drammaticità ma anche la forte tensione morale e il protagonismo politico che li caratterizzarono. Si vuole offrire una rappresentazione non solo locale di quell’importante evento storico, fondamento della nostra Repubblica, che permetterà ai visitatori, in particolare ai più giovani, di scoprire la Resistenza “tra le mura domestiche”, le strade che percorrono quotidianamente: cognomi non del tutto sconosciuti e “anonimi” volti in bianco e nero diventati, a volte loro malgrado, testimoni di un ideale e di un’intera epoca.
archivio2
Filo conduttore della mostra è Matteo Sandretti, che rischiò più volte la sua stessa vita insieme ai colleghi per mettere in salvo dai bombardamenti i documenti dell’Archivio. Il suo senso di consapevolezza storica e di responsabilità politica lo portò nel 1944 ad aderire al Comitato di liberazione nazionale piemontese,trasformando la sede dell’Archivio di Stato in un centro operativo clandestino. Finita la guerra l’obiettivo di Sandretti fu salvaguardare la memoria della Resistenza, diffonderla e trasformarla in storia: la mostra intende far riemergere quelle vicende."


LINK PER ACCEDERE

Portale della rete degli Istituti per la storia della Resistenza e della società contemporanea in Italia

Nessun commento:

Posta un commento

Commentate tutto liberamente, senza censura. Detto questo, però, vi prego di usare moderazione nel linguaggio. Grazie.